giovedì 12 novembre 2020

Il pane di patate


Nonostante tutta la tecnologia che c'è oggi in cucina il forno a legna resta il re indiscusso. Volete mettere una qualsiasi pietanza cotta in un forno a legna con un altra qualsivoglia cotta in qualunque altro forno? 

martedì 10 novembre 2020

Cupavo


La Apuane sono state, fin dal 400/600 a.c. il regno dei Liguri Apuani. Un popolo bellicoso e con un senso del sacro non indifferente.

domenica 8 novembre 2020

La Foce del Pallone


La Foce del Pallone è a quota 1080 metri sul livello del mare. Quando siete lassù vedrete di fronte a voi la costa, da Livorno a Portovenere con l’isola del Tino, e sarà un giorno “da aria di vetro”, sarete in grado di scorgere ogni dettaglio del litorale.

giovedì 5 novembre 2020

Il cerbiatto bianco

La leggenda si svolge intorno all'anno mille, quando la Garfagnana non aveva un padrone ben definito, ma era tenuta in scacco da una folta schiera di signorotti. 

martedì 20 ottobre 2020

La pastora di Campoallorzo


Eva Domenici, classe 1933, è “la Pastora” del Campallorzo. Qui è nata, qui ha scelto di continuare a vivere anche dopo che tutti gli altri abitanti della comunità lasciarono il paese. 

lunedì 12 ottobre 2020

Il bosco del Fatonero

Ci sono dei luoghi in Garfagnana che sembrano usciti dalla saga epica fantasy de "Il Signore degli Anelli" di Tolkien, posti meravigliosi dalla vegetazione fitta e verdissima.

mercoledì 7 ottobre 2020

Montereggio, il paese dei librai


Il borgo di Montereggio è l’unico in Italia inserito nel circuito delle book town, da qui partivano i librai ambulanti che hanno conquistato tutto il nord, gli stessi che nel 1952 hanno istituito il Premio Bancarella. 

lunedì 5 ottobre 2020

Il pane ha sette croste

Come in altri parti d'Italia  tra la fine dell'ottocento e i primi del novecento l'emigrazione era una via di fuga dalla miseria di quei tempi. 

sabato 3 ottobre 2020

Il giro del Diavolo


La storia del paese o meglio del santuario di San Pellegrino in Alpe, diviso tra Toscana ed Emilia Romagna prende origine da un principe irlandese, unico figlio di re Romanus di Scozia e della regina Plantula, ai quali era stato preannunciato in sogno. 

Il torneo di briscola


Quasi ogni mese uno dei due circoli del paese organizzava un torneo di briscola. Non c'era un montepremi in denaro ma, di solito, i premi erano salumi, vino, polli, o un maiale.